museo del vino matasci

Fiore all’occhiello della ditta Matasci e trait d’union tra passato e presente è la suggestiva cantina a volte di Villa Jelmini, risalente all’inizio del secolo, in cui trova spazio il Museo del Vino che si offre come testimonianza della storia e della cultura vitivinicola in Ticino, dalla fine dell’Ottocento alla metà del sec. XX. Scandito in varie sezioni – ognuna delle quali accompagnata da pannelli esplicativi in italiano e tedesco – il museo documenta con illustrazioni ed attrezzi quella che è stata la storia della vite nel nostro cantone: dalle prime e rudimentali forme di coltivazione, alle tecniche e agli strumenti per la potatura, per gli innesti e la cura delle malattie, per la vendemmia e la fermentazione, per la torchiatura e l’imbottigliamento, su su fino alla distillazione e conservazione.

Visite per gruppi su richiesta (Signor Pier Maran)